• Chi siamo

    Lo Spazio Corsaro è gestito dall'Associazione

    Roccaltìa Musica Teatro

    Il Gruppo Roccaltìa Musica Teatro nasce informalmente nel 2006 in collaborazione con il Gruppo Archeologico Roccaltìa di Soriano nel Cimino. Lo scopo del Gruppo Archeologico è individuare, conservare e valorizzare le risorse storico-ambientali dell’Alto Lazio. Nel settore archeologico il Gruppo s’impegna a creare itinerari archeo-naturalistici e nel settore culturale con il Gruppo Roccaltia Musica Teatro ad allestire mostre e spettacoli al fine di consentire la riscoperta e la valorizzazione dei luoghi.

    Ed è nell’ambito di questo spirito che performer provenienti da differenti esperienze e culture artistiche, hanno sentito la necessità di formalizzare, nel 2012, il Gruppo Roccaltìa Musica Teatro che col Gruppo Archeologico Roccaltìa mantiene la più stretta collaborazione.

    Sono stati organizzati eventi incentrati sulla figura di Pier Paolo Pasolini, come: la messa in scena dello spettacolo I Fanciulli e gli Elfi, testo concesso da Graziella Chiarcossi, messo in scena dopo 68 anni; Da Casarsa a Chia: i luoghi di Pier Paolo Pasolini; la mostra fotografica di Domenico Notarangelo Il Vangelo secondo Mimì e Roberto Villa Il Fiore delle Mille e una notte; la tavola rotonda intitolata La contemporaneità del pensiero di Pier Paolo Pasolini e due concorsi di montaggio dedicati al poeta friulano.

    Tra le attività: La rassegna Un tè alla Torre, Suoni Immagini Parole, all’interno del castello di Chia, appartenuto a Pier Paolo Pasolini.

    La realizzazione di spettacoli itineranti denominati Passeggiata al chiaro di luna, giunta alla x edizione, con laboratori di teatro, musica strumentale e coro.

    La valorizzazione e la tutela del borgo di Chia, con la fondazione nel 2016 dello Spazio Corsaro, spazio polivalente che ospita spettacoli teatrali, concerti, proiezioni, mostre, corsi e laboratori didattici e stazione di partenza o d'arrivo di itinerari che colleghino il borgo di Chia ai paesi, le campagne e i boschi circostanti, in collaborazione con "Ammappalitalia" e "Circolo culturale Kur"

     

    Lo Spazio Corsaro

     

    Spazio Corsaro è un edificio storico di 50 metri quadrati situato all’interno del Borgo medioevale di Chia nel Comune di Soriano nel Cimino in provincia di Viterbo. Lo spazio si sviluppa su due livelli: un piano terra con due vani dedicati, rispettivamente, ad area scenico\espositiva e camerino alloggio con bagno; un ballatoio praticabile situato a tre metri d’altezza destinato ad ospitare parte del pubblico. La scala di collegamento tra i due livelli è esterna. L’edificio è stato appena ristrutturato nel rispetto dei vincoli architettonici del borgo e in funzione di una destinazione d’uso sociale e culturale. La presenza di un ampio camerino con bagno permette di alloggiare fino a tre ospiti nell’intenzione di agevolare residenze artistiche, scambi artistico-culturali e collaborazioni con gruppi e singoli provenienti anche da territori più lontani. L’ideazione e organizzazione degli spazi interni, delle attrezzature e degli arredi consente la massima versatilità d’uso dello spazio e rende possibile la realizzazione di eventi e spettacoli a pianta centrale, a boccascena, con o senza palco e la possibilità di utilizzo di ogni parete come superficie espositiva.

     

    Questa architettura degli interni corrisponde all’idea di rendere aperto e fruibile lo spazio ad ogni proposta senza una specifica direzione o filtri di carattere artistico, stimolando la formazione e l’espressione delle energie creative presenti e latenti nel territorio e facilitando gli scambi e le contaminazioni con esperienze provenienti da luoghi e culture più distanti. Lo Spazio corsaro è stato inaugurato sabato 2 Aprile 2016 con un grande evento che si è articolato nell’intero borgo e nelle campagne circostanti al quale è seguito l’avvio di una densa programmazione a cura dell’associazione Roccaltia Musica Teatro, promotore dell’iniziativa, e delle associazioni che già collaborano stabilmente con l’associazione proponente: Gruppo Archeologico Roccaltia, Ammappalitalia ASD, Circo Mare Teatro, Eremo Teatro Celleno, Centro Universitario Teatrale di Viterbo, Associazione La Madrugada, Associazione Kur affiliata Csen.

  • La Tuscia dei Corti Viventi

    Festival Corti Horror Indipendenti

    Partecipa anche tu con il tuo corto!

    Dettagli

    LA TUSCIA DEI CORTI VIVENTI
    Festival cortometraggi horror indipendenti.

    Il Festival verrà svolto nei giorni 8, 9, 10 maggio 2020 (ve, sa, do), secondo il seguente programma provvisorio:
    - Venerdi 8 maggio, ore 18 e ore 21:30, presentazione festival e proiezioni di due lungometraggi fuori concorso.
    - Sabato 9 maggio, ore 18, prima parte proiezione corti in concorso (max 5); ore 22, seconda parte proiezione corti in concorso (max 5).
    - Domenica 10 maggio, ore 18, proiezione opere varie fuori concorso e ospiti; ore 22, premiazioni corti in concorso con interventi degli autori.
    - Le opere vincitrici verranno riproposte in proiezione a fine serata.


    Regolamento:
    - Le opere che parteciperanno al concorso, verranno selezionate fra quelle pervenute entro il termine previsto del 10 aprile 2020, fino ad un massimo di 10 concorrenti.
    - Ogni opera dovrà avere una durata massima di 25 minuti ed essere interamente indipendente e originale (sceneggiatura, musiche, ecc).
    - Ogni autore può iscrivere una sola opera. Non c'è limite di anno di produzione e non si richiedono opere inedite.
    - Sono previste due premiazioni: "Miglior Cortometraggio" e "Menzione Speciale", ad insindacabile giudizio della Giuria, con consegna di attestato.
    - La partecipazione è gratuita.
    - L'opera dovrà pervenire attraverso una prima email di Richiesta di Partecipazione all'indirizzo latusciadeicortiviventi@gmail.com, in formato MP4 fullHD o HD, corredata da sinossi, breve biografia del regista/autore, locandina o 2/3 foto di scena, eventuale trailer (della durata max 150 secondi) e contenente obbligatoriamente il seguente testo:

    "SCHEDA DI PARTECIPAZIONE.
    Io sottoscritto [nome, cognome], nato a [città, provincia], il [gg/mm/aaaa], in qualità di autore/regista dell'opera [titolo], anno di produzione [aaaa], durata [min. (max 25 min)], chiedo la partecipazione della suddetta opera al concorso "LA TUSCIA DEI CORTI VIVENTI", che si svolgerà nei giorni di 8, 9, 10 maggio 2020, nei locali dell'associazione culturale "SPAZIO CORSARO" via Ripetta 20, Chia (VT).
    Con la presente email di richiesta, accetto e sottoscrivo senza riserve l'intero regolamento del concorso."



    - I lavori pervenuti non verranno restituiti e l’organizzazione si riserva il diritto di utilizzarli in altre manifestazioni, rassegne e pubblicazioni video inerenti il festival . Inviando la prima email di richiesta con la scheda di partecipazione al concorso si approva tutto quanto riportato nel presente regolamento.
    - I contenuti delle opere presentate in concorso devono essere in regola per quanto riguarda l’assolvimento di qualsiasi diritto e in regola con la vigente normativa sul diritto d’autore. La Direzione del Festival declina ogni responsabilità in tal senso. La partecipazione al concorso implica l’esclusiva responsabilità personale dell’autore per eventuali irregolarità in questo ambito. La Direzione Artistica si riserva con insindacabile giudizio di escludere dal concorso e di revocare eventuali premi ad opere che presentino tali irregolarità.

     

    Visualizza il pdf del Regolamento

  • Workshop di SCRITTURA HORROR al festival "La Tuscia dei Corti Viventi"

    Partecipa!

  • Stagione Invernale

    dello Spazio Corsaro

    a cura di

    ROCCALTIA MUSICA TEATRO

     

     

    Sospensione delle attività dello Spazio Corsaro



    Visto il decreto del presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo 2020, che sospende «le manifestazioni, gli eventi e gli spettacoli di qualsiasi natura, ivi inclusi quelli cinematografici e teatrali, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato, che comportano affollamento di persone tale da non consentire il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro» e in attesa di successivi interventi, siamo costretti a cancellare gli eventi della nostra programmazione, spostandone alcuni a data da destinarsi.

    Rimanete dunque informati sulle nostre attività, ritorneremo più gagliardi che mai.

     

     

    GENNAIO

     

    SAB 18 ore 21,30 Cento lire Spettacolo teatrale con maschere, burattini da tutto il mondo e musica dal vivo. Compagnia di Commedia dell’Arte “TRADIREFARETEARO”. Durata 50 min.

     

    SAB 25 ore 21,30 I Sambene cantano De André. Di signori distratti, blasfemi e spose bambine. Roberta Sforza voce, Veronica Viviani voce, Marco Sonaglia voce e chitarra, Ernesto Quintero Puerto violino, Emanuele Storti fisarmonica, Lucia Brandoni direzione musicale e arrangiamento vocale. Durata 60 min.

     

    FEBBRAIO

     

    SAB 1 ore 21,30 Anyway (Goodmorning Rael) Concerto di musica elettronica e video in omaggio all’opera “The lamb lies down on Briadway” dei Genesis. Prodotto da MoodyMammutMusic. Stefano Zazzera live programming, Vox, Sound & Vision. Sergio Lunghi Spoken words, Sound & Vision. Durata 60 min.

     

    Dom 2 ore 18 Roots Magic in Concerto. Musica afro-americana con Alberto Popolla ai clarinetti, Errico De Fabritiis ai sassofoni, Gianfranco Tedeschi al contrabbasso e Fabrizio Spera batteria. Durata 75 min.

     

    SAB 8 ore 21,30 Roma criminale Dramma scritto da Salvatore Buccafusca e Antonio Turco sulla vera storia della banda della Magliana. Compagnia “Stabile Assai” della Casa Circondariale di Rebibbia. Regia Francesco Sala; a cura dell’associazione “il Profeta”. Durata 60 min.

     

    SAB 22 ore 21,30 Volgare ma non troppo Poesia licenziosa e canti della tradizione napoletana.
    UANEMAN band di Fabio Pagano. Durata 50 min.

    MARZO

     

    SAB 7 ore 21,30 Dark tales concerto rock progressive degli “OGM”. Zendo de Melo basso; Lory Bruno Led Chitarra; Stefania Chechi voce; Joshua Josh batteria. Durata 60 min.

     

    DOM 8 ore 17 Figure femminili nel risorgimento viterbese. 1860/1870 Conferenza a cura di Catia Bonifazi.

     

    DOM 15 ore 17 Framing Art L'immagine tra pittura, fotografia e video. Marco Bartolomucci, regista, e Gino Loperfido, pittore, performance e tele innovative. Durata 110 minuti.

     

    Sabato 28 marzo ore 21 e 30 Kali Stratia o ciurimu (che ti sia buona la strada Padre mio). Lezione di Yoga basata su una duplice esperienza di cammino a cura di Maura Gigliotti. Durata 105 minuti.


    Film d’animazione per bambini a cura di Cristiana Casciani.

     

    Domenica ore 16

     

    12 Gennaio. Big hero 6, di Don Hall e Chris Williams. 2014. Durata 102 min.

     

    10 Febbraio. Capitan Harlock di Shinji Aramaki 2014. Durata 110 min.

     

    1 Marzo. Gli Incredibili di Brad Bird. 2004. Durata 115 min.

     

    Rassegne cinematografiche. Venerdì ore 21 e 15

    Il cinema tra allegoria e realtà a cura di Pietro Canonico

     

    24 Gennaio. Snowpiercer (2013) di Bong Joon-ho 126 min

     

    31 Gennaio. Madre! (2017) di Darren Aronofsky 120 min

     

    L’uomo contro Madre Terra. Documentari a cura di Marco Saverio Loperfido e Mirko Pacioni.

     

    14 Febbraio Un mondo in pericolo – More than honey di Markus Imhoof, 95 minuti, 2012.

     

    21 Febbraio Punto di non ritorno - Before the Flood di Fisher Stevens, 96 minuti, 2016.

     

    28 Febbraio Antropocene – L’epoca umana di Jennifer Baichwal, Nicolas de Pencier, Edward Burtynsky, 87 minuti, 2018.

     

    Omaggio a Federico Fellini a cura di Marco Saverio Loperfido e Anna Zoppo

     

    6 marzo La dolce vita. 1960, 180 minuti

     

    13 marzo Giulietta degli spiriti. 1965, 137 minuti

     

    20 marzo La voce della luna. 1990, 122 minuti

     

    📣📣📣INGRESSO AD OFFERTA

     

     

     

     

  •  

    LABORATORIO DI TEATRO PER ADULTI

  • Seguici su

    Facebook Spazio Corsaro

    grupporoccaltia@gmail.com

    Scrivete qui sotto e sarete ricontattati

  • Dove siamo

    La mappa per raggiungerci